Official  WebSite

 

www.franciscogarden.com




13/06/2022 - Collage Astratto Tribale

Collage astratto

L’artista Francisco Garden, nella sua ultima fatica, intitolata: ”Collage astratto”, recupera l’intimo rapporto con le forme plastiche della materia, in un incrocio picassiano di linee nere che segmentano la superficie, rimandando a giochi infiniti di tridimensionalità. La cromaticità dei colori possiede una sua eleganza simbolica e decorativa. Un occhio attento e rapito percepisce lo snodarsi di traiettorie e labirinti, desiderosi di trovare un varco, una via di fuga. La dimensione astratta dona all’artista il privilegio di muovere liberamente i pennelli sul cartoncino, alla ricerca di nuove forme dall’aspetto originale. Sembrano apparire dal nulla scale, sbarre, vicoli, sagome di visi che evocano un ambiente in frenetico movimento, ma sempre coerente con la sua profonda natura di bellezza antica e mutevole. Le pennellate sono profonde, sinusoidali, ampie a rimarcare l’urgenza di un messaggio potente da esprimere, che raggiunga chiunque anche da molto lontano. Francisco riconferma il suo rapporto diretto e continuo con i colori e le loro sfumature, ritornando elegantemente su alcune forme geometriche e cromie specifiche. L’opera in sé rievoca antiche ed arcane civiltà, come quella africana, caratterizzata dalla simbologia di archetipi primordiali e ritualizzanti. I quadri emanano morbidezza e calore, secondo le forme impiegate, con un ritmo interno fatto di movimenti sensuali e geometrizzati.

Prof. Matteo Laganà 

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, Varie dimensioni

Tecnica  Collage con acrilico

P.150/380 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


29/04/2022 - Tramonti a Nord-Est di Francisco Garden

Tramonti a Nord-est

I quadri che vanno sotto il titolo di tramonti a Nord-est sono fiamme di luce, di colori sgargianti che salgono direttamente dall’inconscio dell’artista. Si mescolano il rosso da sempre colore della passione con il blu che ci riporta al cielo, al mare, all’infinito. In alcuni di essi si leggono in filigrana dei tratteggi in oro, sagome, onde, avvallamenti e monti. Il rosso sfuma nell’arancione, carico di energia e profondità. S’intravedono dei fondi bui, di un nero pesto, che presagiscono l’avvenire di un qualcosa oppure il nascondimento di fatti e persone nell’abisso della loro segretezza. Sono istantanee, a tinte aggressive, che spingono dal basso verso l’alto, quasi innalzando l’anima di chi le osserva per tuffarsi dentro e ritrovare sia un mare di passione sia la sublimità di questi paesaggi intimi, sganciati dal tempo umano. A volte ci si può anche trovare dentro il mare o sospesi su un tappeto di morbide nuvole, assaporando sensorialmente le emozioni, dono della natura. Francisco comunica con un linguaggio pittorico graffiante e morbido contemporaneamente, introducendo il suo pubblico in ambienti vari ed avvolgenti, di certo evocativi di passione verso la vita e la sua mutevolezza.

 

Prof. Matteo Laganà 

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica  acrilico

P.80 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


01/02/2022 - Natura morta pastelli a olio

Supporto utilizzato cartoncino liscio, dimensioni cm 50x35

Tecnica  pastelli a olio

P.40 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


18/01/2022 - Campo di grano

Campo di grano

I quadri ispirati ai campi di grano elargiscono abbondantemente la ricchezza della natura. Primeggia il colore giallo oro, circondato da un cielo luminoso, che a volte appare anche minaccioso, perché rannuvolato. Nell’opera, intitolata: ”Contadina”, si vede stagliarsi una donna, fiera di se stessa, che ci invita con lo sguardo ad entrare nel suo ambiente naturale, brullo e con qualche macchia di verde, manifestata da alberi ad alto fusto, che campeggiano a sinistra. I temi e la modalità con cui sono affrontati richiamano spiccatamente l’impressionismo, per le pennellate a tinte forti, larghe e gli spazi ampi, interconnessi a più livelli perché visti da varie angolazioni di profondità. Invece in: “Donne in un campo di grano”, l’argomento principe è il duro lavoro dei campi, affrontato dal mattino fino alla sera. Il cielo e il campo danno la chiara idea della vitalità. Così anche nella: “Fatica di uomini e donne” ritorna il concetto del duro lavoro in campagna, che poi darà i frutti sperati. L’artista gioca con i colori, le pennellate larghe, intersecantisi in un movimento geometrico che mantiene un certo ordine di fondo. Il seminatore è basato sulla pazienza e costanza, tipica di colui che getta i semi a terra, attendendo il momento che germoglieranno per rinnovare il volto campestre. Si notano le linee verticali che trovano la loro via di realizzazione verso il cielo. Nella loro globalità, l’ensemble delle opere comunica calore e movimento, propri di madre natura, perennemente generatrice di ciò che ci circonda.

Prof. Matteo Laganà 

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50x35

Tecnica olio con pastelli a olio

P. 70  E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


30/05/2021 - Paesaggio Astratto 70x50 cm

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica acrilico con pastello a olio

P. 70  E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


05/05/2021 - Natura morta -Monochrome 70x50 cm

Supporto utilizzato cartoncino liscio,  Gr 300, dimensioni cm 70x50

Tecnica acrilico con pastello a olio

P. 120  E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


22/04/2021 Natura morta 35x50 cm

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50x35

Tecnica acrilico con pastello a olio

P. 80 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


16/04/2021 - Disegno tecnica sanguigna

Supporto utilizzato cartoncino liscio, dimensioni cm 50x35

Tecnica sanguina con pastello a olio

P. 30 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


14/01/2021 Disegno tecnica inchiostro di china e penna a biro

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50x35

Tecnica inchiostro di china

P. 35 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


27/08/2020 Paesaggio -Espressionismo-naif

 “Espressionismo-Naif” di Francisco Garden

Francisco Garden continua a stupire con la sua arte cercando continuamente nuovi spunti di ricerca da cui far nascere la sua pittura. Nasce cosi la pittura “Espressionista-Naif”, ossia un genere di pittura che parte da concezioni tipiche dell’arte Naif, termine che in francese vuol dire ingenuo e che indica un arte completamente libera, non legata agli schemi imposti dalla società e lontana da concezioni accademiche a cui l’arte stessa ha sempre fatto riferimento, per toccare le corde della pittura espressionista, ossia una corrente artistica che mira ad esaltare il lato emotivo della realtà rispetto a come essa appare agli occhi dell’artista. Nascono così dal pennello e dalla tavolozza di Francisco Garden paesaggi composti da pennellate di tonalità rosse, nere, verdi, gialle, blu, le quali compongono vedute montane, lacustri, cittadine ma interpretate dall’artista attraverso la piena libertà creativa di cui egli si serve, permettendo agli elementi che compongono questo gruppo di opere di combinarsi tra di loro. Le vedute proposte qui da Francisco Garden, appaiono in tal modo semplici paesaggi che a volte nascondono aspetti misteriosi ed affascinanti.

Dott. Marco Tedesco, critico e storico dell’arte

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70×50

Tecnica acrilico con pastello a olio

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


03/05/2020 Mediterraneo cm70x50

Mediterraneo

L’insieme dei quadri raggruppati, sotto il titolo di: “Mediterraneo”, evoca il fascino eterno di questa lingua di mare, che ha visto i popoli antichi solcarlo per commerciare e guerreggiare. A prima vista, si nota la fusione di due elementi che sono il cielo e il mare, realizzati con tinte a volte tenui a volte più marcate, così com’è il loro essere in natura. Spuntano piante selvagge, ciuffi di erba cotta, arsa dal sole cocente, ruderi di qualche abitazione, costruita a strapiombo sul mare. Tutta la natura mostra più volti, più aspetti in una perenne rigenerazione della materia e del suo valore. Piante di fichi d’india fanno capolino, annunciando l’arrivo di frutti succulenti. È tutto un trionfo di madre natura, protagonista assoluta, attraverso i suoi ingredienti genuini e pieni di energia. L’artista traduce sul cartoncino ruvido il suo mondo interiore, così acceso di colori e sensazioni, proprio come il Mediterraneo. Ciascuno di noi si può rispecchiare e riconoscersi, avvertire la trepidazione di stati d’animo forti, vivaci, sfuggenti. Il vento abbraccia l’intera opera che accarezza le nuvole di passaggio, la vegetazione, la costa. Si nota la molteplicità degli elementi nella vivacità del loro esistere. Si coglie la bellezza selvaggia ed accogliente dei luoghi, i quali sprigionano la loro forza ora con l’infrangersi delle acque sugli scogli ora attraverso il vento che sferza, accarezzando zone più o meno verdeggianti. Questi quadri sono come una bella cartolina da spedire ad un amico, invitandolo a visitare il Mediterraneo e l’ambiente circostante.

Prof. Matteo Laganà 

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70×50

Tecnica Acrilico con Pastello alio

        P. 130 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


25/03/2020 Vaso con fiori

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50×35

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 60 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


25/03/2020 Nature morte

Natura morta

Il gruppo dei quadri dal titolo: “Natura morta” pone l’accento sui colori e la luce che viene gettata su di loro. È presente una eterogeneità di elementi tra i quali spicca la frutta, come le mele, le pere, i fichi e fichi d’india, le melagrane, le cotogne. Si vedono anche i limoni dal giallo intenso. Ogni singola opera rimanda a dei colori accesi, tratteggiati da ombre e chiaro-scuri. Dietro è presente uno sfondo a volte come una tenda scura, a volte come una vista sul cielo o un interno di abitazione. Tutto viene offerto in maniera genuina e quotidiana, come accade nelle nostre case, quando sul tavolo della cucina adagiamo un cesto di frutta fresca o qualche bottiglia di vino, per condividere un momento di convivialità con un amico. Ogni frutto è visto da varie angolazioni e simmetricità, come se fosse in movimento. Anche gli oggetti hanno una loro anima ed aristocraticità. Essi sono lineari, semplici, ma austeramente raffinati! In alcuni cartoncini troviamo dei vasi con fiori colorati, sbarazzini, che regalano gioia agli occhi e al cuore. Ricordano, in un certo qual modo, le code variopinte dei pavoni, quando fanno la ruota. Sono compresenti segmenti geometrici a taglio e curvilinei, in una dimensione figurata, segnata da una certa solennità. L’artista vuole fermare dei momenti, spazi, elementi a noi cari, valorizzando la molteplicità dell’intensità luminosa e della profondità dei pian

 

Prof. Matteo Laganà 

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 150 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


Tecnica carboncino 05/05/2020 - cm 70x50 / cm 50x35

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50×35

Tecnica: Carboncino

P. 30 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


2020 - Contemporary flowers 70x50

 

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 50 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


Francisco Garden 50x35 cm

RISONANZE INTIME DI UNA MEMORIA SENSITIVA” – Un auto presentazione interpretativa sintetica, in uno spazio interno dilatato a spazio mentale. Luci, forme, penombre, colori, astrazioni oniriche visionarie, cui l’immagine si fa emozione, dove la trasfigurazione stessa, un battito del cuore. Il designer è specializzato nell’autoritratto di Francisco Garden, coinvolge lo spettatore con indotto sull’anima, quale luogo complesso articolato a racconto. Verticalità e stupore, una filiera di opere che scavano ogni sentimento in modo eclatante. Perennemente in rivolta con se stesso, di se stesso, Francisco rovescia principi e regole consolidate, dal Simbolismo al sentimento sostanziale abituale. Un vero colpo di genio, un’icona psichica antropica, tra idea e sogno astratto, urlato in bianco e nero, tra vita e Arte. Ne accentua fibrillazioni verticali di vissuto e di impressioni, con la passione del rosso suggestivo. L’intervento cromatico modula forme nere e segniche, con segnali allusivi, richiami alla germinalità, ritorno re rientro nel grembo materno. Un Max Ernest futuribile, incarna le ragioni del proprio inconscio. Sortilegio misterioso, come l’occhio vigile di una Picabia. Ne garantisce uno spazio “altro”, per appagare le sue apparizioni, quale meta del suo viaggio. L’aura di luce bianca, a manifestare il ritmo che coinvolge lo spazio misterioso, sotterraneo, persuasivo di quel mondo interiore, da cui si alimenta.

Alfredo Pasolino critico e storico d'arte 


2017 - Il circo 50x35

Mettere in scena ogni giorno un atto diverso della propria vita, dovendo necessariamente esibirsi in qualunque situazione. Lo spettacolo ha inizio e il Circo di Francesco Bosco presenta una serie di forme e situazioni che si sviluppano in molteplici racconti. Il segno graffiante, brutale e cromaticamente dissonante gioca un ruolo fondamentale poiché non si vuole fermare al semplice dato visivo. Vuole scavare in profondità facendo emergere il lato nascosto dietro le maschere. Il giorno e la notte si mescolano rivelando turbamenti sinistri, malinconici presagi e ricordi agrodolci che lacrimano come ferite dalla tela. Giorno e notte si intrecciano, scanditi dai fremiti dei protagonisti che lasciano trasparire debolezze, fatiche e ansie. In questo immaginario che nulla ha di fiabesco, il pittore lascia che l’osservatore sfogli le pagine creando un’interazione diretta con esso. È alla ricerca della sensibilità primordiale contenuta in ognuno di noi. Accantona le inibizioni per rivelare stati d’animo che fanno parte dell’essere umano. Si serve della metafora circense dischiudendo ritmi tribali per raggiungere l’ombelico del mondo. Ecco allora che ognuna di queste illustrazioni è scrigno che rivela gli oscuri meandri dell’esistenza. Una riflessione acuta che passa attraverso Pierrot, Acrobati, Danze, Gufi e Corvi come genealogia di situazioni espressive intense. Eros e thanatos vivono intrisi negli sguardi dei protagonisti e il linguaggio pittorico di Francesco scaraventa sulla tela echi ancestrali. Una sensazione di solitudine accompagna così queste originali rappresentazioni ricordando le parole di Giuseppe Ungaretti: Mi tengo a quest’albero mutilato / Abbandonato in questa dolina / Che ha il languore / Di un circo / Prima o dopo lo spettacolo / E guardo / Il passaggio quieto / Delle nuvole sulla luna.

 

Massimiliano Porro critico d'arte

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50×35

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 80 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


2017 - Amor Abstracto 70x50 cm

IL CONFORTO DELL'AMORE ASTRATTO - Dice Francisco Garden : "Sono Energia allo sta puro " Difatti i dipinti colorati del'Artista cosentino, hanno l'intensità di colore che scalda gli occhi e obbligano lo aguardo a spostarcci continuamente nei segni grafici di ideogrammi e geroglifici, ed elementi formali rivestiti del Simbolismo a trasportarci continuamente e alle volute del Simbolo, con una sensibilità propria che coglie tutte le interpretazioni possibili, spiegandole con il senso della chiarezza dell'astrazione onirica che affascina lo spettatore.

Francesco cogliendo il senso dell'Arte e il suo sguardo profondo, per quanto geloso nel disvelamento dei sentimenti, si lascia trasportare con intensa emozione. Ecco che i suoi capolavori trasmettono costantemente la forza dell'energia impressa sulla retina impressa questo è il vero sogno dell'Artista, imprimere un segno cifrato o un elemento formale forte del suo amare astratto, inedito, in quei cromatismi che, come il rosso rutilante, vermiglio,,travalicano ogni dejà-vu, inediti e generosi della sua appassionante onestà. Francesco crede crede nella purezza dei sentimenti, unico segreto nascosto dal simbolo colorista e formale, metamorfizzato tra armonia e mistero, luce e immortalità,a seconda del respiro che lo anima.

 

Alfredo Pasolino critico e storico d'arte 

Supporto utilizzato cartoncino liscio 320gr, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, smalto nero

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017/21 -I fiori di Francisco Garden  cm 70x50

I fiori di Francisco Garden

I quadri realizzati sui fiori creano una sorta di attrazione e spaesamento sensoriale. Essi sono fantasmagorici, tropicali, di grande luminescenza e si aggrovigliano tra di loro, non lasciando alcuno spazio visivo libero. È un inno alla bellezza, all’esotismo, proprio dei paesi tropicali, che stordiscono i sensi per i loro paesaggi antichi, vergini, selvaggi. Sono svariati i colori impiegati, tutti fusi in un movimento morbido e permeante. È un magma di linee scure, forme, cromie di grande potenza, che ci trasportano lontano dalla quotidianità. Francisco ritorna sovente al suo amore per gli elementi naturali, pieni di energia, vigore e passione. I fiori sembrano fuoriuscire dalla tela, divenendo protagonisti assoluti di un momento inebriante, come quello di un bouquet donato a chi si ama.

 

Prof. Matteo Laganà

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017/18 - Natura morta - Pastelli a olio 50x35

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50×35

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 70 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017 - Wild artistic stretch - Pastelli a olio 48x33 cm

 Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50×35

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P.65 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


Il sacro 70x50 cm


2018 - Urban jazz 70x50 cm

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio, smalto e collage

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)


2018 - Wonderful World of Garden 70x50 cm

Un sentimento personale, l'affinità per l'irrazionale mistero assemblata ad un'esaltazione spirituale esoterica, con pari sensibilità sfuggente dalle ferree regole del positivismo,  all'approdo del sogno visionario onirico. Prendono per mano Francisco Garden all'approdo del sogno visionario onirico, un'eclettico Artista che rifugge ogni drammaticità della situazione socio-competitiva Una strabiliante carrellata di grafiche espressioniste-astratte, quel dissociazione dalle provocazioni intellettuali.

Forte già nel segno contornale, come nella vibrazione energetica dei colori vivaci, caldi.

come nel trionfalismo del simbolismo esoterico. Francisco incanta lo spettatore,invitandolo a percepire i principi "del lato nascosto delle cose", il mistero della vita e della forma partecipanti quale ricerca del loro senso e finalità. Con la calma di un iniziato, e con lo spirito che lo informa altrettanto con il coraggio di non negare nulla a se stesso, con gli stupore di penetrazione dei grandi Misteri Orfici, come quelli della squadra e del compasso nessuna verità pertanto nei sensi satoli della genete che rimane quella che é...

 

Alfredo Pasolino critico storico d'arte

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017 - Cuore nero 70x50 cm

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017/18 - Erotica 70x50 / 48x33

Il tema erotica non vuol essere un inno all’amore come solevano fare i pittori rinascimentali, ma un’interpretazione direi quasi metafisica del sesso. Se i pittori rinascimentali, seguendo le teorie di Platone pensavano che l'uomo spinto dall'amore poteva elevarsi dal regno inferiore della materia a quello superiore dello spirito per cui rappresentavano l’amore nella forma pure come Venere e le tre grazie di Botticelli, Francesco vuole rappresentare l’amore come il risultato di una ricerca introspettiva per cui non importa la bella forma ma il contenuto onirico che in ognuno di noi si manifesta nelle diverse ossessioni personali.

 

Prof. Mario Bosco

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50×35

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 80 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017 - Once upon a time 70x50

(Opere non disponibili)

Garden si serve del simbolismo esoterico dove le figure di animali acquistano un significato particolare, come il corvo che nella religione celtica era raffigurato in compagnia di Odino e rappresentava l’augurio di guerre o di morte; il gatto che nell’antico Egitto era venerato perchè a guardia del mondo impedendo al pitone di distruggerlo.

Il poeta non deve descrivere la realtà, ma coglie e trasmette le impressioni più vaghe e indefinite, suggerisce emozioni e stati d'animo, penetra l'intima essenza delle cose, scriveva Baudelaire in una sorta di manifesto del Simbolismo, che in pittura Francesco interpreta nel suo vero senso, il pittore si fa tale mediante un lungo e immenso disordine di tutti i sensi. E se i sensi si trovano in questo grande groviglio di disordine non ci può essere razionalità che li organizza e li domina. Il percorso artistico di Francesco è costellato da infinitesimi attimi che colgono la realtà nelle sue diverse manifestazioni come tanti fotogrammi che compongono la pellicola. Pertanto passiamo da una sezione ad un’altra come se percorressimo una lunga autostrada ai cui lati si snodano paesaggi sempre diversi e inaspettati.

 

Prof. Mario Bosco

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 130 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2018 - Paesaggio Dis-tratto 70x50

Francesco Bosco (Francisco Garden) poliedrico e metafisico nell'utilizzo di matite colorate, ci offre spettacolari dipinti, in scansione dall'astrazione al sogno visionario formale, a seconda dei colori utilizzati, con effetti di estraniamento guidato da sensazioni spaesamento, mediante schemi che catturano la vita della Natura, in narrazione. Simbolista. La consistenza del Sole fiammeggiante, richiede un doppio significato : dal desiderio subconscio passionale, quale percezione amalgamata ad un piacere estetico, cui lo spazio acquista valore tonale del fondale prospettico, nel giallo anemico in contrasto con il verde ombrato. Colori fluenti e segni longilinei in ascesa, che pare dicano: " la nostra è una vita che nasce dall'interiorità umana ". Tutto un belvedere di profili accennati, in percezioni di umori, di memorie vissute, o appassite a fissare lo sguardo su questo "paesaggio distratto", in filamenti autobiografici. Francesco cerca, in questa serie di opere di estrarre gli elementi di senso, di un loro significato. A riscoprire se stesso, le emozioni arroccate sullo spirito.

 

Alfredo Pasolino critico e storico d'arte 

 

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017 - Paesaggi - Pastelli a olio 48x33

PAESAGGI, SGUARDI GIOIA , COME GUARDARE DALLA FINESTRA - U'arte della bellezza che cattura la vita e la natura. Per Francisco Garden la poesia del Paesaggio, è l'humus che fa rifiorire i cuori innamorati di emozioni, ridestando intense sensazioni d'anima, capaci di far sorridere il prossimo .

Francisco è oltre la pittura, per l'Artista colto e sensibilissimo alle percezioni interiori,

non è difficile essere 'semplice ', in questo mondo di indifferenza e di relativismo, con il senso del ricercatore dell'Assoluto. Un processo di ricerca vitale, oltre le strettoie della descrittività. Per concentrarsi con temeraria pervicacia, nell'astrazione dei colori.. E' come se dentro di lui, corresse un torrente in piena, capace di sfociare nelle vallate, libere, senza argini,tra grano da crescere e campi d'arare, tra la gioia fiorita dei fiori di campo e dei girasoli, senza un vezzo linguistico, una percezione visiva rinnovante, ad inediti approdi, col temo declinabile della sua intensa Passione.

Come dice Carlo Giulio Argan: "Uno schema di moti nucleo-plastico "complice la luce naturale ed i colori punteggiati con la loro energia, in una dimensione di armonie cromatiche, anche negli angoli di verzura apparentemente più nascosti. Con le attrattive di velature impressioniste, romantiche attrattive della luce e di colori caldi, nella stesura delle ore pomeridiane. Atmosfere che preludono ad un naufragio di emozioni, in un mondo dove c'è tutto e non avere più nella da fare!,

 

Crocevia polverosi bianchi come il sale, e transiti di nubi pellegrine, nell'esaltazione corale della Natura. Sublime esaltazione del silenzio, sacralità del segreto più profondo che si lascia svelare appena per poi rinchiudersi nel scenario velato delle atmosfere liriche.. Un forte sentimento psichico di amore con l'aggiunta del giallo rifratto della luce solare. Ogni ombreggiatura diventa come una sorta di diaframma che cattura l'anima dello spettatore, tra vibrazioni intense gestualità del sentire  cantore della Natura amica Francisco Garden.

 

Alfredo Pasolino critico e storico d'arte 

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 48x33

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 50 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017 - Contemporary Love 70x50

Supporto utilizzato cartoncino liscio 300gr, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017 - H2-O 70x50

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 120 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2017 - Lettera Dis-Tratta 50x35

L'artista vuole manifestare il suo completo distacco dalla realtà quasi fosse in estasi lasciandosi trasportare dal simbolismo e dall'istindo primordiale (l'amore) attraverso contrasti di colori e simboli orientali...

 

Prof. Mario Bosco

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50×35

Tecnica: Acrilico

P. 40 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2016 - Ninfee 35x100

Supporto utilizzato tela, dimensioni cm 33x100

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 80 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


Border - Art 48x33

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 50×35

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 40 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


2018 - Madonna - Frida Kahlo 70x50

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 130 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)

 


Arlecchini

Arlecchini

Arlecchino è da sempre una delle più belle maschere della commedia dell’arte. Egli è un sognatore senza soldi, che gironzola di qua e di là, facendo scherzi ai passanti e invocando il suo amore per Colombina. Ognuno di noi ha un Arlecchino dentro di sé, perché ci fa pensare alla giovinezza, alla spensieratezza, ad un tempo che non c’è più, così bello e desiderato. Nella galleria pittorica a lui dedicata, l’artista Francisco regala un Arlecchino multiforme e poliedrico, ripreso in tanti momenti della sua giornata, ora rapito da un pensiero, perciò malinconico, ora in attesa che arrivi qualcuno, ora con in mano uno strumento musicale. In tutti i quadri si coglie una mestizia di fondo, mista al desiderio di sognare, di trasferirsi in un’altra dimensione, quella metafisica. È raffigurato con il suo celebre costume, che muta nei colori più luminosi o più tenui. Di grande finezza di gusto sono i fondali che lo incastonano, come una gemma preziosa in un anello di valore. I quadri trasudano di poeticità, di sogno e di metafisica alla ricerca costante di un passato mitico e di un oltre più appagante del reale.

 

Prof. Matteo Laganà

Supporto utilizzato cartoncino ruvido, dimensioni cm 70x50

Tecnica: Acrilico, pastello a olio

P. 130 E. no cornice, CS

l’opera comprende certificato di autenticità

Opere certificate (Ai sensi della legge del 20-11-1971 n. 1062 art.2)